Per la "Giornata del Contemporaneo" tre eventi in galleria

Il 4 ottobre 2008 la galleria d’arte contemporanea Edarcom Europa, in via Macedonia, 12/16, in occasione della Giornata del Contemporaneo indetta dall’AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani), inaugurerà tre diversi appuntamenti espositivi. La prima mostra, intitolata “Promenade”, presenterà una selezione di grandi dipinti di Piero Mascetti eseguiti tra il 2005 ed il 2008. Alcune opere, mai esposte prima, fanno parte di una produzione ispirata ad un recente soggiorno dell’artista negli Stati Uniti.

La seconda mostra, intitolata “Poesia silenziosa”, vedrà la pittura protagonista nelle opere degli artisti della galleria: Ugo Attardi, Enrico Benaglia, Franz Borghese, Ennio Calabria, Angelo Colagrossi, Roberta Correnti, Marta Czok, Mario Ferrante, Ivan Jakhnagiev, Franco Marzilli, Sigfrido Oliva, Ernesto Piccolo, Salvatore Provino, Cynthia Segato, Carlo Roselli, Sebastiano Sanguigni, Marco Tamburro, Lino Tardia, Renzo Vespignani.

Il terzo evento, infine, sarà l’apertura del Salone della grafica, il nuovo spazio della galleria dedicato alle tecniche di stampa d’arte, con opere di Ugo Attardi, Enrico Benaglia, Franz Borghese, Ennio Calabria, Michele Cascella, Tommaso Cascella, Angelo Colagrossi, Marta Czok, Mario Ferrante, Salvatore Fiume, Franco Gentilini, Emilio Greco, Renato Guttuso, Franco Marzilli, Francesco Messina, Sigfrido Oliva, Ernesto Piccolo, Domenico Purificato, Aligi Sassu, Cynthia Segato, Orfeo Tamburi, Renzo Vespignani. Le mostre saranno visibili fino al 23 ottobre 2008.

Le opere di Colagrossi, Ferrante e Mascetti al Giffoni Film Festival.

La 38^ edizione del GIFFONI FILM FESTIVAL che si svolgerà tra il 18 e il 26 luglio, ospiterà all’interno della sua manifestazione una mostra d’arte contemporanea dal titolo Percorsi d’immaginazione. Miti e Maestri. La sede della mostra sarà il suggestivo spazio del Convento di San Francesco - edificato nell'ultimo decennio del Duecento e da poco restaurato - che conserva al suo interno affreschi di scuola giottesca. Tra gli artisti invitati ci sono anche Angelo COLAGROSSI, Mario FERRANTE e Piero MASCETTI.

Marcello Pezza nel testo di presentazione citando un pensiero di Paul Klee secondo cui “L’arte non ripete le cose visibili, ma rende visibile” ci ricorda che “l’artista nel realizzare la sua opera non riproduce nessun modello ma crea qualcosa di non previsto, l’opera, portatrice di un nuovo senso e di una nuova visione della realtà e del mondo. Così facendo L’artista non ribadisce il già detto, ma attraverso la sua opera, dischiude nuovi significati e nuove aperture”.

La mostra, patrocinata dal Giffoni Film Festival e dalla Guardia di Finanza - Gruppo tutela Patrimonio Artistico gode del supporto dell’Alto Patronato del Capo dello Stato ed è finanziata dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale per il Cinema, Regione Campania, Provincia di Salerno. Con il sostegno di: Comune di Giffoni Valle Piana, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Salerno, Fondazione Salernitana Sichelgaita, Media. A programme of the European Union, Comunità Montana Zona Monti Picentini. L’esposizione sostiene i progetti dell’Associazione Culturale “AURA - GIFFONI FESTIVAL TEAM”, in favore dell’AIL Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi-Mieloma – SALERNO Sez. "Marco Tulimieri" ONLUS.

Giugno, mese della grafica '08: terza mostra delle tecniche di stampa d'arte

Dal 5 giugno al 5 luglio 2008 la galleria d’arte contemporanea Edarcom Europa ospita presso i propri spazi di via Macedonia, 12/16 la terza edizione della rassegna “Giugno, mese della grafica ‘08: terza mostra delle tecniche di stampa d’arte”.

La Edarcom Europa, fondata a Roma nel 1974, accanto alla tradizionale attività espositiva di galleria d’arte, si occupa, da sempre, anche dell’edizione di opere grafiche in collaborazione diretta con alcuni tra i più importanti artisti contemporanei. La collezione di opere grafiche esposte conta circa 120 soggetti delle firme più prestigiose del panorama artistico contemporaneo.

ARTISTI: Ugo Attardi, Enrico Benaglia, Franz Borghese, Ennio Calabria, Michele Cascella, Tommaso Cascella, Giuseppe Cesetti, Angelo Colagrossi, Roberta Correnti, Marta Czok, Mario Ferrante, Salvatore Fiume, Felicita Frai, Franco Gentilini, Giampistone, Giuseppe Migneco, Emilio Greco, Renato Guttuso, Franco Marzilli, Piero Mascetti, Maurizio Massi, Francesco Messina, Norberto, Sigfrido Oliva, Ernesto Piccolo, Giorgio Prati, Domenico Purificato, Aldo Riso, Carlo Roselli, Mario Russo, Aligi Sassu, Cynthia Segato, Alberto Sughi, Orfeo Tamburi, Ernesto Treccani, Renzo Vespignani.

"Confuso Quotidiano": fotografia e pittura raccontano il nostro tempo

Dall’11 aprile al 3 maggio 2008, nell’ambito del Circuito di FotoGrafia - Festival Internazionale di Roma, la Galleria Edarcom Europa ospita, presso i suoi spazi di Via Macedonia, 16 , la mostra “Confuso Quotidiano”.

L’arte contemporanea, in tutte le sue forme, è la cartina tornasole di questa vita invasa dalla pubblicità: Time Square è il non luogo newyorkese dove qualsiasi cosa avvenga nella vita reale viene fagocitata da luci, neon, cartelloni sempre più grandi per la sopravvivenza nella guerra della visibilità. In questo set finto/reale ha condotto la sua ricerca il giovane Antonello Mazzei che nei suoi scatti ha saputo coniugare il colore abbagliante della città e la quotidianità di chi la popola, con il risultato di un lavoro dolorosamente affascinante sulla confusione dell’uomo moderno. L’esposizione si compone di un confronto/scontro tra il linguaggio fotografico e quello pittorico: gli scatti di Antonello Mazzei sono infatti affiancati da alcuni dipinti di Angelo Colagrossi, Mario Ferrante e Piero Mascetti, tra i più apprezzati artisti contemporanei, da sempre fruitori della quotidianità e dei suoi effetti sulla sensibilità umana come fonte ispiratrice del loro lavoro.

Lino Tardia: "Spazio>Luce>Tempo"

Dal 29 marzo al 9 aprile 2008 la galleria d’arte contemporanea Edarcom Europa ospiterà negli spazi di Via Macedonia, 12/16 a Roma, una mostra personale dell’artista Lino Tardia, intitolata “Spazio > Luce > Tempo”, abbinata alla tradizionale mostra collettiva di primavera.

Come osservava Andrea Romoli Barberini nella presentazione della mostra “Tra regola e emozione” nel 2004 “Lino Tardia da anni ha orientato la propria ricerca pittorica verso quella sorta di “linea della riduzione” che ha sostanziato gran parte dell’avanguardia del secolo scorso. In lui la sintesi è il frutto di un tragitto che muove da elementi figurali tratti sovente dall’antichità, ma non di rado anche dalle più semplici e prosaiche suggestioni della quotidianità, e si sviluppa con un progressivo processo di eliminazione di tutto quanto gli si presenta come accessorio e contestualizzante. L’artista arriva così al momento della rappresentazione solo dopo il raggiungimento e la definizione degli elementi primari dei soggetti di partenza. Ne derivano forme evidentemente distanti da quelle considerate in prima battuta, con un forte connotato geometrico di indiscutibile forza evocativa”.

Lino Tardia, premiato con la medaglia d’oro per i benemeriti della cultura nel 2003 dalla Presidenza della Repubblica, ritrova, nelle opere più recenti di questa mostra, i tre elementi caratterizzanti da sempre il suo lavoro: la luce delle materie dorate impiegate insieme alle vernici, lo spazio dei paesaggi essenziali e metafisici, il tempo della storia millenaria che egli ripercorre con citazioni e interpretazioni contemporanee di simboli arcaici.