Enrico Benaglia Scultore

Venerdì 9 novembre 2012 presso la galleria d’arte contemporanea Edarcom Europa, in via Macedonia 12/16, verrà inaugurata la mostra "Enrico Benaglia Scultore”. La galleria Edarcom Europa ha avuto l'onore, oltre che il piacere, di ospitare numerose rassegne dedicate all'opera di Enrico Benaglia. In molte occasioni ha anche curato l'organizzazione di appuntamenti istituzionali dedicati all'artista in spazi museali di tutta Italia. Eppure la mostra dedicata alla produzione scultorea del Maestro ha il sapore dell'assoluta novità. Per la prima volta infatti, la scultura non è un'appendice all'opera pittorica di Benaglia ma la protagonista assoluta. Oltre trenta le sculture esposte, realizzate tra il 1994 e il 2012, a testimoniare la crescita e l'affermazione di una tecnica raffinata, capace di trasmettere ad una materia, di per sè immobile e pesante come il bronzo, la leggerezza e la dinamicità caratteristiche della ricerca di questo vulcanico artista.

Gianmaria Nerli nel saggio in catalogo osserva che "[...] è il leggero smarrimento che provocano le sue figure senza dimensione, che nel loro fragile equilibrismo sono come scolpite nella carta, plasmate nella consapevolezza dell’inconsistenza. È nella materialità di questa inconsistenza che nasce l’universo paradossale e melanconico di Benaglia; è nella scommessa di un equilibrio irraggiungibile che le figure di questa scultura creano un loro cosmo tutto avvitato intorno a un paradosso di carta: l’attrazione e la repulsione per il volume; ossia la seduzione e la lusinga, ma insieme il disagio e l’insofferenza dell’identità. È in questo corpo di carta reso oggetto, in questo dare spessore al volatile (un buttare via trattenendo), che questa scultura si definisce come una lotta costante con il volume, i suoi riti, le sue magie, le sue promesse".

La mostra curata da Francesco Ciaffi si compone di circa trenta opere ed è visibile fino al 25 novembre 2012.

GUARDA IL SERVIZIO ANDATO IN ONDA AL TGR LAZIO DEL 21 NOVEMBRE 2012 (MINUTO 19°).


INFORMAZIONI

MOSTRA: Enrico Benaglia Scultore
PERIODO MOSTRA: 9 – 25 novembre 2012
ORGANIZZAZIONE E CATALOGO: Edarcom Europa
INDIRIZZO: Via Macedonia, 12/16 – Roma
ORARIO: 10,30/13,00 – 15,30/19,30 (per tutto il mese di novembre e fino al 23 dicembre compreso la galleria rimarrà aperta tutti i giorni compresa la domenica)
INFO: 06.7802620 – www.edarcom.it

Ivan Jakhnagiev / Ernesto Piccolo | Il pretesto della forma

Dal 19 ottobre al 3 novembre 2012, presso la galleria d’arte contemporanea Edarcom Europa in via Macedonia n. 12, si terrà la mostra “Il pretesto della forma” dedicata al lavoro di due artisti, Ivan Jakhnagiev e Ernesto Piccolo, che pur nella totale differenza del linguaggio pittorico utilizzato nei loro lavori, da sempre, inconsapevolmente, seguono un itinerario di ricerca a tratti molto simile.

Nelle opere di questi due artisti, infatti, si ritrovano gli stessi temi figurativi: il paesaggio, quello dei monti e dei monasteri sparsi nei boschi della Bulgaria nel primo, quello delle colline e dei borghi senza tempo della Toscana nel secondo; la figura, quella dei cosiddetti “cicli erotici” nel primo, quella delle donne tanto classiche quanto sensuali nel secondo; infine la composizione, quella di vasi di fiori dai colori irreali nel primo, quella delle nature morte dipinte dal vivo nel secondo. Ma la cosa che avvicina la ricerca di questi due artisti sopra ogni altra è l'utilizzo del colore come elemento principale di descrizione delle atmosfere: è il colore, vivace, brillante, abbondante, che domina la tela. Non è la figura a venir fuori per prima ma la composizione cromatica che, pur non essendo quasi mai vicina alla realtà, pur nelle virate quasi acide, mantiene, e qui è il merito di questi due eleganti pittori, l'equilibrio e l'armonia.

Andrea Romoli Barberini, a proposito del lavoro di Ivan Jakhnagiev, ha giustamente osservato che “E' sulla tela, quindi, nel chiuso del suo studio, che Ivan Jakhnagiev dà vita alle sue figure fantastiche, minacciose e innocue come spauracchi per bambini, ma sempre accattivanti. Forme che evocano una dimensione lontana, fantastica, in cui segni neri, decisi e materici riescono a convivere con liriche evanescenze da acquarello”.

Mario Specchio, nella presentazione della mostra “La devozione dello sguardo”, ha invece scritto che “E' una lieve deriva, una sorta di abbandono onirico, quella che avvolge chi guarda i lavori di Ernesto Piccolo, ma vi è insieme la consapevolezza che il sogno è vigile e la rotta controllata da un timoniere che solo apparentemente si lascia guidare dal movimento delle onde. Il colore è un pulviscolo impalpabile, eppure materico, un flusso che sembra non avere né origine né fine, eppure geometricamente contenuto nella solidità inconfutabile degli spazi e delle partiture”.

La mostra, curata da Francesco Ciaffi, si compone di circa trenta opere ed è visibile fino al 3 novembre 2012.

INFORMAZIONI

ARTISTI: Ivan Jakhnagiev, Ernesto Piccolo

MOSTRA: Il pretesto della forma
PERIODO: 19 ottobre – 3 novembre 2012
ORGANIZZAZIONE: Edarcom Europa
INDIRIZZO: Via Macedonia, 12/16
ORARIO: LUN – SAB 10,30/13,00 - 15,30/19,30
INFO: 06.7802620 – www.edarcom.it

 

La Galleria Edarcom Europa partecipa a Affordable Art Fair Roma.

Dal 26 al 28 ottobre 2012 la Galleria Edarcom Europa partecipa alla prima edizione di Affordable Art Fair Roma che si terrà presso i padiglioni della Pelanda all'interno dell'Ex Mattatoio di Testaccio. Presso lo Stand A2 saranno esposte opere di Enrico Benaglia, Ennio Calabria, Tommaso Cascella, Angelo Colagrossi, Marta Czok, Mario Ferrante, Piero Mascetti, Sigfrido Oliva, Cynthia Segato, Carlo Roselli, Lino Tardia.

INFORMAZIONI

Evento: Affordable Art Fair Roma - AAF
Luogo: Ex Mattatoio di Testaccio - La Pelanda, Piazza Orazio Giustiniani, 4 – 00153 Roma
Orario:  Giovedì 25 ottobre dalle 18,30 alle 22,30 (Preview)
            Venerdì 26 ottobre dalle 12,30 alle 22,30
            Sabato 27 ottobre dalle 12,30 alle 21,30
            Domenica 28 ottobre dalle 12,30 alle 20,30
Biglietto: Intero € 12,00 - Ridotto € 9,00 (per ingressi omaggio contattare la galleria al numero 06.7802620)
Stand: n. A2
Informazioni ingressi omaggio: tel. 06.7802620

Ottava Giornata del Contemporaneo: tre eventi in galleria

La Giornata del Contemporaneo è il grande evento che, dal 2005, AMACI - Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico. Sabato 6 Ottobre 2012 i musei associati ad AMACI , accanto a tutte le istituzioni del nostro Paese che liberamente decidono di aderire all’iniziativa, aprono gratuitamente le loro porte per un’iniziativa ricca di eventi, mostre, conferenze e laboratori. Un programma multiforme che regala l’imperdibile occasione di vivere da vicino la vivacità e la ricchezza dell’arte di oggi. La Galleria Edarcom Europa, sabato 8 Ottobre, in occasione dell'Ottava Giornata del Contemporaneo, sarà aperta dalle 10,30 alle 13,00 e dalle 15,30 alle 19,30 con tre iniziative:

LINO TARDIA. IL PERCORSO DI UN ARTISTA - Mostra personale con una selezione di oltre venti opere che ricostruiscono l'evoluzione della ricerca del noto artista siciliano. Fino al 13 ottobre 2012

COLLEZIONE DELLA GALLERIA - Mostra collettiva di dipinti di Ugo Attardi, Enrico Benaglia, Franz Borghese, Ennio Calabria, Angelo Colagrossi, Roberta Correnti, Marta Czok, Mario Ferrante, Ivan Jakhnagiev, Franco Marzilli, Piero Mascetti, Maurizio Massi, Sigfrido Oliva, Ernesto Piccolo, Salvatore Provino, Cynthia Segato, Carlo Roselli, Sebastiano Sanguigni, Renzo Vespignani. Fino al 27 ottobre 2012
 
SALONE DELLA GRAFICA - Mostra collettiva di litografie, serigrafie ed incisioni di Ugo Attardi, Enrico Benaglia, Franz Borghese, Ennio Calabria, Michele Cascella, Tommaso Cascella, Angelo Colagrossi, Roberta Correnti, Marta Czok, Mario Ferrante, Salvatore Fiume, Franco Gentilini, Emilio Greco, Renato Guttuso, Franco Marzilli, Francesco Messina, Norberto, Sigfrido Oliva, Ernesto Piccolo, Domenico Purificato, Carlo Roselli, Aligi Sassu, Cynthia Segato, Orfeo Tamburi, Renzo Vespignani. Fino al 27 ottobre 2012

Lino Tardia. Il percorso di un artista

Lino Tardia. Il percorso di un artistaVenerdì 28 settembre 2012 presso la galleria d’arte contemporanea Edarcom Europa, in via Macedonia 12/16, verrà inaugurata la mostra personale di Lino Tardia intitolata “Lino Tardia. Il percorso di un artista”.

Lino Tardia nasce a Trapani nel 1938. Conseguita la maturità artistica, rifiuta l’incarico di docenza in Discipline Pittoriche al Liceo Artistico di Palermo e si trasferisce a Roma dove intraprende la carriera d’artista. Qui frequenta gli studi di Renato Guttuso e Saro Mirabella. Dal 1955 Lino Tardia inizia a esporre, ottenendo ben presto consensi in Italia e all’estero. Gli anni Sessanta segnano il suo passaggio dal Realismo all’Informale e ancora alla Nuova figurazione, secondo la maniera di Francis Bacon che incontra durante un soggiorno a Londra. Partecipa a mostre collettive insieme a Guttuso, De Chirico, Sironi, Treccani e altri autori noti nel panorama artistico internazionale. Espone le sue opere in mostre personali a Londra, New York, Chicago, Parigi, Huston, Ottawa e Tripoli. Dal 2001 al 2008 è titolare della cattedra di Pittura presso la RUFA (Rome University of Fine Arts). Nel 2003 riceve la Medaglia d’Oro per i Benemeriti della Cultura della Presidenza della Repubblica da Carlo Azeglio Ciampi. Nel 2009, su invito della Soprintendenza Speciale per il Polo Museale della città di Roma, tiene una grande antologica nelle sale dell'Appartamento Barbo di Palazzo Venezia. Ha preso parte a numerosi premi nazionali e internazionali.

La mostra curata da Francesco Ciaffi si compone di circa venti opere ed è visibile fino al 13 ottobre 2012.