Enrico Benaglia

Enrico Benaglia nasce nel 1938 a Roma dove vive e lavora. Negli anni Sessanta e nei primi anni Settanta, grazie all’autenticità della sua pittura, Benaglia entra in contatto con un mondo culturale di poeti e attori, tra i quali si ricordano Luciano Luisi, Renato Civello, Claudio Rendina, Mario Lunetta, Nanni Fabbri, Riccardo Cucciolla, Gabriella Sobrino, Umberto Serafini e Guido Ruggiero, che contribuiscono allo sviluppo e alla definizione del suo particolare mondo poetico.

A partire dagli anni Ottanta, Benaglia si colloca definitivamente nel panorama artistico nazionale grazie all’individuazione di un’iconografia originale e simbolica, legata al mondo favolistico e mitologico. Il forte successo di pubblico e di critica è confermato dal susseguirsi, a partire dagli anni Novanta, di grandi mostre istituzionali in Italia e all’estero. Tra tutte si ricordano Il salotto incantato presso il Castello de L’Aquila nel 1998, Stati di instabilità permanente presso Villa Letizia a Treviso nel 2000, Il giardino segreto presso il Museo del Vittoriano di Roma nel 2002, Geografia delle emozioni presso il Museo di Santa Maria della Scala a Siena nel 2004, Percorso interiore presso la Pinacoteca civica di Teramo nel 2007, Collages-Paintings presso la Pinacoteca Vitelli di Città di Castello nel 2008, Benaglia’s Circus presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma nel 2010, Splendore mediterraneo presso la Camera di Commercio di Catania nel 2011.

Alcuni dei suoi cicli pittorici più famosi sono stati esposti presso sedi atipiche e suggestive quali gli aeroporti Charles de Gaulle di Parigi e il JFK di New York, oltre che in sedi prestigiose come gli Istituti di Cultura Italiana di Strasburgo, di Madrid e di Vienna e ancora l’ambasciata d’Italia di Tallinn.

Opere uniche

Opere grafiche

Enrico Benaglia alla Casina di Raffaello | TG2 Storie

Le sculture di Enrico Benaglia alla galleria d'arte Edarcom Europa | TGR Lazio

Enrico Benaglia all'Auditorium Parco della Musica | TGR Lazio

Enrico Benaglia all'Auditorium Parco della Musica | Colori di Alexander Jakhangiev