Roberta Correnti

Roberta Correnti nasce a Roma nel 1945. Frequenta il liceo artistico di via Ripetta, dove perfeziona la propria ricerca che fin da giovanissima si concentra sul disegno e sulla pittura. Sono gli anni vicini al 1968 e il tormento delle cose e degli animi, la contestazione romantico-giovanile, incontrano dialetticamente il suo spirito sensibile. Successivamente si interessa alla scultura, all’acquaforte e alla litografia. Soprattutto con quest’ultima tecnica produrrà, nel corso degli anni a venire, diverse opere di pregiatissima fattura.

Entra a far parte del gruppo Il ferro di cavallo dove frequenta artisti e intellettuali quali Franz Borghese, Daniela Romano, Giorgio Fasan, Dario Bellezza, Roberto D’Ercole, Massimo Antoci e Alessandro Haber. Parallelamente collabora con alcune botteghe di restauro, esperienza che la porta ad affinare un personale gusto per i linguaggi pittorici classici che, inevitabilmente, la influenzano, in un incessante rimando alle atmosfere fuori dai tempi contemporanei che compongono ancora oggi la sua inconfondibile cifra stilistica. Nel 1965, alla Galleria Sula di Roma, tiene la prima di tante mostre che seguiranno in gallerie e spazi pubblici in Italia e all’estero.

Tra tutte, si ricordano le esposizioni a Palazzo Braschi di Roma nel 1976, alla Western Australia Art Gallery di Perth nel 1978, al Palazzo Municipale di Ostiglia nel 1987, a Palazzo Corvaja di Taormina nel 1991, presso la Sala Freccia Alata di Alitalia dell’Aeroporto Jhon F. Kennedy di New York, nell’ambito del progetto Alitalia per l’Arte, nel 1997. Nel 1998 partecipa ad un’importante collettiva nell’ambito degli eventi ufficiali di Umbria Jazz, che si snoda tra la Rocca Paolina di Perugia e il Palazzo del Popolo di Orvieto. Roberta Correnti vive e lavora a Formello.

Opere uniche

Opere grafiche